IMPIANTI

Contattaci per Richiedere Informazioni

IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE

Proponiamo sistemi di illuminazione a LED per allevamenti avicoli frutto di una lunga esperienza e progettato per avere il massimo rapporto tra lux/m2 ed energia consumata. Le lampade sono costruite con una robusta struttura di alluminio anodizzato e tramite un’iniezione di resina fatta durante la produzione si garantisce un adeguato dissipamento del calore dei componenti elettronici aumentandone di gran lunga la vita utile.
Le lampade che installiamo sono orientate sia ad una maggiore efficienza energetica che ad un incremento della produttività degli allevamenti e si differenziano dalle altre presenti sul mercato per una lunga serie di vantaggi:

  • Rapidità nel sistema di cablaggio;
  • Ampiezza del raggio luminoso;
  • Precisione nella regolazione;
  • Omogeneità della lucе;
  • Affidabilità dei materiali;
  • Resistenza all’acqua IP69K.

Su richiesta sono disponibili lampade con LED UV.

RAFFRESCAMENTO PAD-COOLING

Il sistema Pad-Cooling è un efficiente sistema di raffrescamento e umidificazione aria usato nei reparti in cui è richiesto un raffreddamento altamente efficiente e gestibile automaticamente per far fronte a periodi troppo caldi che porterebbero ad un elevatissimo livello di mortalità degli animali.
Grazie ad una stazione di pompaggio e tramite una tubazione viene fatta circolare dell’acqua che partendo da una vasca di raccolta viene inviata in una canalina superiore all’interno della quale, scorrendo, si distribuisce e attraverso degli appositi fori cade verso il basso all’interno dei pannelli evaporativi, bagnandoli; L’aria in ingresso agli ambienti, che vengono messi in depressione mediante dei ventilatori, è obbligata ad attraversare i pannelli evaporanti; una parte dell’acqua evapora a causa dell’aria calda e secca che passa attraverso il PAD. Il resto dell’acqua viene scaricato nella stazione di pompaggio attraverso un una canalina inferiore di raccolta acqua.
Il calore necessario per l’evaporazione viene prelevato dall’aria stessa. L’aria, dopo aver attraversato il PAD, viene quindi raffreddata e umidificata contemporaneamente senza alcuna fonte di energia esterna per il processo di evaporazione: un processo di raffreddamento completamente naturale.
Il sistema PAD-COOLING viene naturalmente automatizzato e gestito dalla centralina di controllo microclima che, a seconda dei parametri da ottenere, regola il funzionamento del sistema.
Questo tipo di impianto viene utilizzato in zone climatiche molto calde e umide, dove il raffrescamento con ugelli (più economico) non riesce ad ottenere un sufficiente rendimento.

NEBULIZZAZIONE

Offriamo soluzioni di impianti di nebulizzazione con alta pressione per ottenere allo stesso tempo raffrescamento, umidificazione e abbattimento polveri.
Il sistema lavora con il principio di raffreddamento per evaporazione diretta.
Tramite ugelli per alta pressione l’acqua è nebulizzata dentro il capannone ad una pressione di 70 bar sotto forma di nebbia. L’acqua nebulizzata evapora immediatamente sottraendo calore all’aria. Così si ottiene un raffreddamento dell’aria interna. La velocità di ventilazione può così essere ridotta con conseguente risparmio di energia.
Questo sistema viene inoltre utilizzato per garantire un adeguato livello di umidità all’interno dei locali a seconda della tipologia degli animali allevati.

VENTILAZIONE COMBI

Il modello di ventilazione COMBI viene applicato in climi moderati e prevede una aspirazione tramite ventilatori posti in testata del capannone oppure una combinazione di camini e ventilatori in testata.
L’ingresso dell’aria avviene al 100% tramite finestrelle laterali oppure dal controsoffitto.
A questi sistemi vengono normalmente abbinati impianti di raffrescamento con nebulizzazione acqua ad alta pressione.
Il sistema COMBI non è ideale per condizioni esterne con alti valori di temperatura e di umidità relativa.

VENTILAZIONE MTT

Il sistema MTT è il risultato dell’unione di tre concetti di ventilazione che corrispondo a tre fasi di utilizzo del sistema stesso:

  • Ventilazione Minima;
  • Ventilazione Transizionale;
  • Ventilazione a Tunnel;

La ventilazione minima prevede di sopperire ai periodi in cui è richiesto di avere una bassa e controllata ventilazione; in questa fase l’entrata dell’aria avviene attraverso delle finestrelle invernali ai lati e l’uscita viene regolata tramite ventilatori in testata OPPURE con camini. Le caratteristiche di questa fase sono:

  • Eliminazione dei gas nocivi come CO2, NH3, umidità e polvere;
  • Introduzione di aria ricca di ossigeno.
  • Il flusso è ben controllabile e uniforme anche a velocità basse.
  • Particolarmente importante con animali giovani ancora in sviluppo
  • Riduce i rischi di problemi al sistema respiratorio degli animali.

La ventilazione Transizionale entra in funzione in caso di aumento del livello di ventilazione ed è una fase intermedia prima di passare al sistema a Tunnel. Lo scopo di questa fase è passare gradualmente dal sistema di Minima al sistema Tunnel in modo da evitare disturbi nel flusso d’aria. Le caratteristiche di questa fase sono:

  • Assenza di rumori causati da ingressi che si aprono o chiudono e assenza di grandi cambiamenti nell’intensità di luce.
  • Evita stress agli animali e assicura un ambiente rilassante;
  • Il flusso gradualmente cambia da trasversale a longitudinale;
  • Gli animali non migrano e rimangano distribuiti per tutto il capannone;
  • Durante questa fase la ventilazione minima lavora a massima velocità e I ventilatori on/off si inseriscono uno dopo l’altro mentre le finestrelle continuano ad aprirsi.
  • Il sistema considera l’età degli animali ed evita velocità d’aria eccesive, finchè gli animali non hanno ancora le piume.

La ventilazione a Tunnel è fondamentale per togliere calore prodotto dagli animali. In questa fase le finestrelle laterali invernali sono completamente chiuse e le finestre estive, posizionate dal lato opposto rispetto ai ventilatori di estrazione, vengono automaticamente aperte a seconda delle esigenze. Le caratteristiche di questa fase sono:

  • I ventilatori posizionati in testata creano l’effetto tunnel con elevate velocità dell’aria.
  • Crea un effetto cooling grazie alla velocità dell’aria.
  • E’ possibile integrare il sistema MTT anche con un PAD-COOLING per incrementare la capacità di raffrescamento. In questo caso Il Pad Cooling viene attivato automaticamente dalla centralina in base alla richiesta di degli animali

VENTILAZIONE A TUNNEL

Il modello di ventilazione a TUNNEL viene applicato in climi caldi e prevede una aspirazione tramite ventilatori posti in testata del capannone e un ingresso dell’aria avviene al 100% tramite finestre estive laterali posizionate dalla parte opposta ai ventilatori di aspirazione.
Questo sistema di ventilazione permette un raffrescamento grazie alla velocità dell’aria, ma normalmente viene abbinato ad un impianto di raffrescamento PAD-COOLING.
Il sistema TUNNEL è ideale per climi caldi in quanto permette un buon controllo dei valori di temperatura; al contrario non è un sistema ideale per climi con temperature basse.

RISCALDAMENTO GAS-DIESEL

Realizziamo impianti di riscaldamento capannoni avicoli mediante riscaldatori dotati di bruciatori a gas (G.P.L. o metano) o su richiesta a gasolio.
Tali riscaldatori sono prodotti in varie versioni:

  • Macchine esterne: vengono posizionate all’esterno del capannone, dove necessario e aspirano l’aria o dall’interno o dall’esterno e reimmettono nell’ambiente l’aria riscaldata;
  • Macchine interne: sono posizionate all’interno del locale;
  • Scambio diretto: i fumi di combustione vengono immessi nell’ambiente del capannone; Tale soluzione è più economica, ma sconsigliata in caso di prolungato e costante utilizzo degli stessi.
  • Scambio indiretto: i fumi di combustione vengono espulsi all’esterno del capannone dopo aver riscaldato, mediante uno scambiatore, l’aria aspirata reimmettendola poi nell’ambiente del capannone.

RISCALDAMENTO AD ACQUA CALDA

Proponiamo soluzioni di riscaldamento ad acqua calda per allevamenti avicoli che permettono di ridurre l’emissione di CO2 all’interno dei locali e di conseguenza di ridurre la necessità di ventilazione e aumentare il benessere degli animali e degli operatori.
Il sistema necessità di una centrale termica che generi sufficiente potenze termica sotto forma di acqua calda e tramite delle linee di circolazione, appositamente bilanciate, è possibile alimentare degli aerotermi progettati per garantire un omogeneo lancio dell’aria calda.
Gli aerotermi sono scambiatori di calore che ricircolano l’aria calda e garantiscono un risparmio energetico sia perché riutilizzando l’aria calda presente nel colmo e sia perché non producono CO2 e quindi è possibile abbassare la minima ventilazione e di conseguenza la potenza termica necessaria a scaldare l’aria in ingresso.
L’impianto può essere diviso per diverse zone e un aerotermo o un gruppo di essi può essere gestito singolarmente in base alle sonde dedicate al settore stesso.

Torna all’Avicoltura